02
Apr

Ristrutturare Casa: i 7 consigli per evitare gli errori principali

☆ Di Erika Franzoni ☆

Bentornato nell’ appuntamento settimanale con il mio blog dedicato al mondo dell’interior design

Come evitare che la casa dei tuoi sogni diventi la casa dei tuoi incubi!
Oggi, in questo nuovo articolo, voglio darti 7 preziosi consigli per non commettere errori durante la ristrutturazione della tua casa.


Quando si ristruttura casa è davvero molto, molto, molto facile fare errori, soprattutto se si decide di utilizzare il metodo “Fai-da-te”, oppure quando si decide di affidarsi a quelle soluzioni a pacchetto quantificate in “tot euro al metro quadro”.

Per mia esperienza personale, lavorando in questo settore da oltre vent’anni, posso dirti con estrema certezza che gli errori, quando si ristruttura una casa, sono davvero molto, molto dolorosi.. e soprattutto tanto costosi!

Durante la ristrutturazione di casa tua potresti trovarti con grande frequenza in situazioni a prova di nervi!

E’ giusto che tu sappia quali rischi e quali danni possano nascondersi dietro ad un “Progetto Senza Impegno” o peggio, dietro ad un “Progetto Gratis”.
Vuoi davvero che qualcuno progetti la tua casa senza impegnarsi?
Il tuo obiettivo è ottenere qualità, affidabilità e professionalità oppure vuoi solo uno sconto?

Risparmia sull’abbigliamento, risparmia sull’auto ma non risparmiare sulla casa, te ne pentirai prestissimo! 
I vestiti li cambi con grande frequenza, l’auto sicuramente non tutti i giorni ma si cambia spesso, ma la casa?
La casa no!  La casa deve essere il tuo posto sicuro! 
Non è certo sulla casa che devi puntare al risparmio!

Se stai cercando il modo per risparmiare soldi nella ristrutturazione di casa tua l’unico modo, è quello di prendere in considerazione gli innumerevoli Bonus Vantaggiosi legati alla ristrutturazione! 


Consiglio 1: Tutto inizia con il progetto

Hai finalmente deciso di ristrutturare casa?
L’istinto ti farà pensare che prima di tutto devi capire quanto può costare e chi meglio dell’impresa edile può darti la risposta che stai cercando?

Inizi a contattare alcune imprese, che ti chiederanno (si spera) se hai un progetto, per poterti fare un preventivo dei costi, altrimenti, se non hai il progetto ti verrà prospettato un ipotetico (ed improbabile) prezzo al metro quadro, il tutto senza minimamente conoscere quali sono i reali lavori di ristrutturazione che vuoi fare!

Ti accorgerai ben presto, che questi costi indicativi sono sicuramente lontanissimi dalla realtà, oltre a non averne alcun senso!
Non ha nessuna utilità sapere quanto costa una cosa che magari tu non devi fare! Serve solo per confonderti sempre di più e a farti delle idee sbagliate!

Capita davvero, e purtroppo con troppa frequenza, che alcuni miei committenti prima di arrivare da me mi dicano:

“Ho scelto di affidare il lavoro all’impresa Pinco Pallino, ha detto 400/500 € al metro quadro, era una via di mezzo, alcuni dicevano 250/300 € al metro quadro e mi sembrava poco, altri 700/800 € ma non volevamo fare cose di lusso, ma forse alla fine era meglio se lo facevamo fare a quelli più cari forse eravamo più sicuri?” 

In realtà, probabilmente,  è meglio non affidarsi a nessuno di questi!
La ristrutturazione di una casa si quantifica con un progetto reale in mano, e non un tanto al Kg come il prosciutto affettato in salumeria! 

Per ristrutturare casa serve un progetto… prima dell’impresa edile!

Per avere una corretta valutazione è necessario avere un progetto reale, che sia stato pensato per te e per la tua famiglia, definendo per bene i tuoi piani, gli spazi e le funzioni di ogni ambiente della tua casa.

Un progetto in cui saranno indicate demolizioni e costruzioni, impiantistica, pavimenti, serramenti, illuminazione e posizione degli arredi interni reali.

Si esatto parlo di arredi reali, non di ingombri di massima ipotetici altrimenti torniamo al punto di partenza.

Se vuoi sapere davvero quanto ti costa una ristrutturazione completa, il progetto deve essere veritiero e completo di tutto! 

La mancanza di un progetto è l’errore principale, l’errore chiave, quello che fanno tutti coloro che quando gli parli di ristrutturare casa si mettono le mani nei capelli perché hanno sforato completamente i budget e ritardato di mesi e mesi la consegna della casa!

Ricorda che se non riesci a stare nei budget di spesa che ti sei prefissato, il progetto lo puoi ancora modificare oppure optare per un relooking, se invece l’impresa ha già cominciato i lavori, modificare in corso d’opera o ridimensionare il progetto sarà quasi impossibile!


Consiglio 2: Incentivi  Bonus  Fiscali

Il 2021 è stato considerato l’anno dei Bonus! 
Ristrutturare quest’anno conviene più che mai!
La Legge di Bilancio del 2021 ha proposto davvero tante opportunità di bonus ed incentivi per tutti coloro che hanno deciso di ristrutturare casa! 

Il mio consiglio è proprio quello di valutare quali sono gli interventi agevolabili, per accederne anche tu e scegliere quello che fa per te!

Ci tengo tantissimo a precisare che ristrutturare non è mai ne facile, ne tantomeno gratis ma grazie a questi bonus è possibile risparmiare davvero parecchi soldi! 

Chiaramente bisogna valutare quali requisiti sono richiesti per ogni tipo di bonus fiscale che è attivo in questo momento.


Quali sono i bonus che riguardano la ristrutturazione casa 2021?

☆ Ecobonus
☆ Bonus facciate 
☆ Bonus Ristrutturazioni
☆ Sisma Bonus
☆ Bonus Mobili 
☆ Bonus Idrico 
☆ Bonus Verde


Questi sono i bonus indicati per il 2021 (alcuni sono già stati prorogati fino al 2022 mentre alcuni ancora privi delle indicazioni operative)

Oltre al tuo progettista, dovresti confrontarti anche con il tuo commercialista per capire bene i termini nel dettaglio in base alla tua posizione fiscale.

Leggi anche —-> Bonus Mobili 2021 Spiegato Facile


Consiglio 3: Occhio alle ristrutturazioni “Veloci, facili ed economiche”

Le ristrutturazioni veloci, facili ed economiche “Non Esistono”!
Diffida per bene dalle “super offerte” facili a pacchetto completo. 

Ti ho già anticipato nel primo consiglio che è bene diffidare da chi si propone con pubblicità di ristrutturazioni low- cost!
Con prezzi praticamente impossibili da mettere in pratica!
Il tutto senza aver fatto nessuna analisi preliminare, nessun programma ne computo dei lavori da fare!

Quindi mi sento di consigliarti caldamente di non andare al risparmio quando si tratta di impiantistica, materiali e progetti per risparmiare considera invece di accedere ai Bonus Fiscali!

Se decidi di farti seguire da un professionista, puoi invece farti aiutare a scegliere quali sono i lavori necessari e quali invece puoi rimandare e fare nel tempo (come per esempio alcune finiture, arredi o alcuni tipi di pitturazione e decorazioni)

Non credi che possa essere sconveniente risparmiare sul pavimento per conservare denaro per acquistare un lampadario, quando potresti fare la predisposizione e poi acquistarlo con il tempo?

Ti voglio lasciare ora una check-list di aspetti da verificare prima di commissionare definitivamente un lavoro accertati che:


▪️ Gli importi siamo iva compresa oppure iva esclusa 
▪️ Se l’importo ha un prezzo fisso oppure se indicato “da € …”
▪️ Verifica che non ci siano voci con scritto “Escluso …”
▪️ Verifica che se vengono considerati extra per le pose di alcuni materiali particolari
▪️ Verifica come vengono conteggiate eventuali spese extra
▪️ Verifica la presenza dei costi di smaltimento e pulizia del cantiere fino alla chiusura dei lavori
▪️ Assicurati che per qualsiasi imprevisto tu venga informato immediatamente e che nulla venga fatto senza il tuo consenso
▪️ Verifica di tutti gli aspetti burocratici, certificazioni, coordinamento e di sicurezza 
▪️ Penali in caso di ritardi nella consegna del lavoro
▪️ Garanzie e controversie


Per ristrutturare l’investimento è sicuramente importante per cui dovrai affrontare molto bene e ponderatamente ogni decisione per evitare ripensamenti e pentimenti.

Ricorda che la casa è tua, le esigenze sono le tue!

Durante i lavori troverai infinite persone che dispenseranno consigli (spesso non richiesti) ma soprattutto saranno consigli inesperti.
Diciamoci la verità! Non giriamoci troppo intorno, un’amica che ha ristrutturato la casa prima di te, potrà raccontarti la sua esperienza ma ovviamente non avrà mai lo stesso valore dell’esperienza di un professionista con alle spalle centinaia di ristrutturazioni! 


Consiglio 4: Non saltare gli step necessari

Ho iniziato parlandoti del consiglio più importante tutto “Inizia dal progetto” ma poi? 
Quali sono le fasi successive che devi affrontare?

E’ importante che tu segua tutti gli step necessari senza passare da una fase all’altra della ristrutturazione senza avere una pianificazione con una scaletta ben programmata e definita.

Ogni volta che sei in ritardo con una scelta o una decisione il cantiere si ferma, un cantiere che si ferma è molto costoso e comporterà inevitabili ritardi. 


Ho preparato per te un esempio di scaletta a cui poterti ispirare:

⚪️ Realizza un progetto con un layout che rispecchi le tue aspettative ed esigenze
⚪️ Approfondisci tutti i dettagli del progetto scegliendo i materiali (pavimenti, sanitari, serramenti, mobili ecc…) ed impiantistici (elettrico, idraulico, riscaldamento, pannelli solari, domotica ecc) affinche tu possa definire dei preventivi reali
⚪️ Verifica con il professionista che hai scelto per l’aspetto burocratico, permessi, vincoli e la fattibilità di ristrutturazione (nel caso di ristrutturazioni con ampliamenti volumetrici o interventi importanti è bene anticipare questa fase con un’analisi preliminare)
⚪️ Valuta e scegli l’impresa e le maestranze che eseguiranno i lavori
⚪️ Ordina i materiali che richiedono tempi di consegna più lunghi e quelli che devono essere posati per primi (pavimenti, sanitari, ecc) 
⚪️ Fai partire l’iter burocratico dichiarando l’inizio dei lavori (Scia, Cila ecc….)
⚪️ Inizia i lavori seguendo il programma
⚪️ Ordina i materiali e gli arredi (serramenti, porte, cucina ecc)
⚪️ Segui i lavori, fatti vedere in cantiere! (Mentre i lavori proseguono puoi concentrarti nella scelta e definizione degli ultimi arredi e complementi!)
⚪️ Chiusura del lavori con tutte verifiche dei lavori eseguiti, conformità e certificazioni
⚪️ Montaggio degli arredi
⚪️ Eventuale trasloco
⚪️ Cena d’inaugurazione della tua nuova casa


Non mi stancherò mai di ricordarti che tutti questi step sono importantissimi e che devi affrontarli tutti, dovrai dedicare molto tempo e stare molto attento a verificare tutto (a meno che tu non abbia dei professionisti che ti seguono)!

Quindi non saltare i passaggi e non avere fretta!

Soprattutto se hai scelto la strada del “fai da te” metti in conto che non essendo il tuo lavoro principale dovrai ritagliarti molto tempo (di sicuro non sarà sufficiente passare a dare un’occhiata nel fine settimana, quando in cantiere non ci sono nemmeno le maestranze).
Se non ti accorgi tempestivamente di un lavoro che non ti piace o un lavoro venuto male potresti non fare in tempo a rimediare!

Serve tempo anche per ponderare bene le proposte che ti presenteranno, per capire ed analizzare quale possano essere le reali scelte giusta per te e per la tua casa.

Non avere fretta ma non perdere nemmeno tempo, se arrivi in ritardo ti troverai a dover scegliere velocemente altrimenti rischi di fermare i lavori!

Ma la fretta sappiamo non è mai una buona consigliera, potresti prendere decisioni avventate, potresti trovarti a scegliere la prima impresa edile disponibile (e non la tua prima scelta), potresti doverti trovare a non aver tempo per ordinare i materiali che vorresti e doverti accontentare di merce e rimasugli da magazzino! 


Consiglio 5: Budget Imprevisti

Quando consideri il bilancio di spesa per la tua ristrutturazione, ricordati di prevedere un budget per gli eventuali imprevisti o migliorie che potresti fare in corso d’opera.

Non pensiamo sempre in negativo!
Quando si ristruttura è frequente che ci sia un’imprevisto ma non solo, potresti avere anche un cambio d’idea perchè, ad esempio, quando sei stato nel tal negozio hai visto quella meravigliosa carta da parati, che prima avevi detto che non volevi, ma poi ci ripensi e nella parete del tuo soggiorno farebbe proprio la differenza! 


Consiglio 6: Non dimenticarti degli arredi

Lo so che può sembrare una battuta scherzosa, purtroppo non è così!
Non puoi immaginare quante volte vengo contattata da persone che, quando hanno iniziato a ristrutturare casa, non hanno inserito il costo degli arredi nell’elenco delle spese complessive per la ristrutturazione!

Sembra assurdo visto che l’arredamento è una  tra le voci più impegnative del budget, soprattutto se è la tua prima casa e si scelgono mobili di qualità.

Ed è questo uno dei motivi per cui, capita spesso, che le persone che non hanno fatto bene i conti con la ristrutturazione, si ritrovano a dover rimediare sull’acquisto di mobili scadenti ed economici dei centri commerciali.

Ma anche qui, oltre a consigliarti di ricordarti di inserire la voce arredi nel tuo bilancio preventivo di ristrutturazione, nel caso in cui ti trovassi ad aver un budget ridotto ti vorrei consigliare di investire bene sugli arredi necessari e più importanti.

Non trovi anche tu che si possa vivere in una casa senza comodini ma che non si possa stare senza una buona cucina? 

Anche per chi arreda una casa ristrutturata ci sono degli interessanti Bonus Fiscali!

Grazie al Bonus Mobili quest’anno, se possiedi i requisiti necessari, avrai la possibilità di ricevere una detrazione del 50 % per una spesa massima di 16.000 (ti verranno quindi restituiti fino ad € 8.000 nella detrazione Irpef)

Leggi anche —-> Bonus Mobili 2021 Spiegato Facile


Consiglio 7: Scelta dei professionisti

Se hai deciso di optare per la ristrutturazione “Fai da te” potrai avvalerti per esempio del geometra dell’impresa edile che hai deciso di confermare, che potrà assisterti con la burocrazia necessaria (eventualmente, ricordati che in caso di controversia sarà sempre dalla parte del costruttore e mai dalla tua parte!).

Se invece hai capito che il “Fai da te – Non fa per te” (scusa il gioco di parole) e pensi che affrontare tutto da solo sia una fatica immane, fonte di grandissimi dubbi, notti insonni e ancora più di stress, puoi certamente sentirti più al sicuro grazie all’aiuto di professionisti che possano seguirti ed accompagnarti durante la tua ristrutturazione!
Non avere timore, lo fanno tutti!

Sì ma… come scegliere i professionisti giusti?
In questo caso il mio consiglio è: I professionisti non sono tutti uguali!

Per la ristrutturazione di una cas, le competenze necessarie sono davvero tante, tantissime ed è questo il motivo per il quale nei cantieri oggi vengono coinvolte più figure professionali, che possono essere l’ingegnere, l’architetto, l’interior designer, il geometra, il termotecnico ecc.

Ognuna di queste professioni ha la sua peculiarità, l’unica certezza è che mi sento di metterti in guardia da quei professionisti che affermano di poter fare tutto da soli

Dalle pratiche edilizie ai calcoli strutturali, dal progetto d’interni alla sicurezza insomma torniamo un pò al salumiere di cui ti parlavo prima, quello che fa le cose un tanto al Kg.

Non pensi che la casa dei tuoi sogni, la casa della vita, meriti di più?Sembra semplice ma per chi è la prima volta, scoraggiarsi è un attimo!

Sono sicura che con quest’articolo sono riuscita a darti tanti consigli e soprattuto ad aiutarti ad essere più consapevole nelle tue scelte!

Ora dimmi la ristrutturazione di casa tua è stata da sogno o da incubo?
Non vedo l’ora di conoscere la tua esperienza!

Ti ringrazio per aver letto il mio articolo, se desideri maggiori informazioni oppure approfondire contattami! 

Erika Franzoni
Interior Designer

P.S.
Se ti fa piacere approfondire la questione scrivimi, sarò felice di parlarne con te.

P.S.
Per rimanere sempre aggiornato non dimenticarti di seguirci sui nostri canali social.
Ricordati di condividere i nostri articoli

Condividi l'Articolo